Home Speciale scuole RAPERONZOLO

RAPERONZOLO

Lunedì 13 Febbraio 2017

Pupi di Stac
RAPERONZOLO
tratto da Fratelli Grimm e fiabistica popolare toscana

tecnica utilizzata burattini
età consigliata 3-8 anni

di Enrico Spinelli
scene Michele Signori
musiche Enrico Spinelli
burattini Pupi di Stac, Fiorella Cappelli

La celebre fiaba, nota nella versione dei fratelli Grimm, è interpretata rivolgendosi al vasto pubblico dei bambini e delle famiglie con scene suggestive e in un susseguirsi di emozioni. L’adattamento si avvale della contaminazione con versioni toscane e si basa sulla consueta alternanza fra paura e ironia, musica e dialoghi, coinvolgimento e partecipazione del pubblico.

Per accontentare la moglie incinta un povero contadino ruba dei raperonzoli da un orto misterioso. La Strega, padrona degli ortaggi, pretende per sé la nascitura, pena la morte. Prigioniera di un’alta torre senza porte né scale la bimba cresce  serena e rassegnata. Quando la mamma/strega vuole entrare in casa, la giovane la tira su con le trecce. Il Principe la vede, se ne innamora, ma viene trasformato in leprotto. Ciò nonostante riesce a far fuggire la ragazza. Dopo un emozionante inseguimento il bene trionferà e Raperonzolo farà festa con i genitori e  il Principe.